Biografia

Biografia

Biografia

Maria Grazia Amoruso è pianista e organista. Il suo repertorio spazia da Frescobaldi e Bach a Dallapiccola e Castiglioni.

Si è distinta in concorsi nazionali e internazionali, tra cui il Concorso Schubert e il Concorso di Ginevra. È stata invitata al Festival Internazionale Europa Musica, al Festival Internazionale Ticino Musica, al Teatro Medina di Madrid, alle International Holland Music Sessions e al Bergen Festival. Ha collaborato con l’Associazione Filarmonica Giovanile di Genova, con l’Orchestra da Camera Alma Mahler e con l’Università degli Studi di Siena.

Ha iniziato il suo percorso artistico al Conservatorio Niccolò Paganini di Genova, dove si è diplomata in pianoforte con il massimo dei voti. Successivamente si è perfezionata con Lazar Berman, Jan Marisse Huizing, alla scuola di Tatiana Nikolajeva con Oxana Yablonskaja e Alexander Malter e alla scuola di Heinrich Neuhaus con Lev Naumov e Karl Leister.

L’incontro con il musicista e didatta Giorgio Questa, con il quale ha studiato intensamente organo, analisi e interpretazione musicale - in particolare i manoscritti della musica italiana del ‘500 e del ‘600 -, è stato determinante per la sua evoluzione artistica. Alla scomparsa di Giorgio Questa, avvenuta nel 2010, Maria Grazia Amoruso ha restaurato l’organo ligneo portativo lasciatole in eredità, con l’obiettivo di perpetuarne la tradizione artistica.

Nel 2006 ha ideato il Festival Internazionale di Musica Isola di Capraia, di cui è direttore artistico sin dalla prima edizione.

Ha suonato i concerti di Franz Joseph Haydn per organo e orchestra al teatro Carlo Felice di Genova e in occasione dei Rolli Days ha tenuto quattro concerti nel capoluogo ligure con la GOG (Giovine Orchestra Genovese).

Ha inciso per le case discografiche Devega, Philharmonia e Zecchini diversi CD per pianoforte con musiche di Beethoven, Chopin, Brahms, Schubert, Schumann, Fauré, Debussy e due CD con l’organo di Giorgio Questa.